facebook-icon.png  linkedin-icon.png

Ritenute sugli appalti 2020

Il neo introdotto articolo 17-bis del decreto legislativo n. 241/97 detta nuove regole in merito al pagamento delle ritenute fiscali negli appalti laddove sussistano le specifiche caratteristiche previste dal medesimo.

Le nuove regole (oggetto di chiarimento da parte dell’Agenzia delle Entrate con la circolare n. 1/E del 12 febbraio 2020) si applicano in caso di affidamento ad un’impresa appaltatrice, affidataria o subappaltatrice, dell’esecuzione di opere o servizi per un importo complessivo annuo superiore a 200.000 euro con contratti di tipo labour intensive.

La nuova disciplina prevede che il versamento delle ritenute sui lavoratori dipendenti sia eseguito dall’impresa appaltatrice, affidataria o subappaltatrice mentre in capo al committente è posto l’obbligo di controllare che l’impresa adempia al versamento delle ritenute, procedendo, in caso di omissioni, alla sospensione dei pagamenti e alla segnalazione dell’irregolarità all’Amministrazione finanziaria.